E poi sparire

E poi… Sparire
come un riflesso
nell’acqua del mare,
strappato da un’onda,
o salire in alto
sulle ali di un palloncino
rapito dal vento,
che si confonde con il colore
del cielo.
Come le note di una canzone,
nell’aria,
come una colpa da una coscienza,
come il volo di un gabbiano,
oltre la scogliera,
come una nave,
dietro l’orizzonte,
come la scia di un aereo,
nell’infinito.
Per sempre, dalla vista,
dallo sciabordio delle
noie convulse,
dalle colpe
gettate come sassi
nello specchio dei pensieri.
Sparire
e poi…
non tornare più.

Photo Pierre Boucher

  

Annunci

≈ Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...