Conchiglie

Sento di assomigliare
ad una conchiglia.

Il desiderio di opporsi
a dolorose intrusioni
ha fatto consolidare, nel tempo,
il guscio protettivo.

Colorato e brillante
è un allettante richiamo per molti,
ma pochi, o quasi nessuno
riesce a toccare
il cuore molle e fragile
che vi è racchiuso.

Solo il mare penetra
senza riserve
quell’intimo complesso,
elicoidale, profondo,
creando mulinelli d’acqua
e bollicine spumeggianti
che portano la vita.

La conchiglia che affiora dalla sabbia
è sommersa dal mare.

La sua vita interiore è generata
da quell’essere liquido e invadente
che tutta la permea.

Il guscio bagnato è bellissimo,
i suoi colori si accentuano
e diventano brillanti.

Al suo interno,
a contatto del mare,
palpita la vita.

Io sento di assomigliare
ad una conchiglia
e tu al mare.

Photo Colette Saint Yves

  

Annunci

≈ Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...