Sí, al di là della gente

Sí, al di là della gente
ti cerco.
Non nel tuo nome, se lo dicono,
non nella tua immagine, se la dipingono.
Al di là, piú in là, piú oltre.

Al di là di te ti cerco.
Non nel tuo specchio
e nella tua scrittura,
nella tua anima nemmeno.
Di là, piú oltre.

Al di là, ancora, piú oltre
di me ti cerco. Non sei
ciò che io sento di te.
Non sei
ciò che mi sta palpitando
con sangue mio nelle vene,
e non è me.
Al di là, piú oltre ti cerco.

E per trovarti, cessare
di vivere in te, e in me,
e negli altri.
Vivere ormai di là da tutto,
sull’altra sponda di tutto
—per trovarti —
come fosse morire.
da “La voce a te dovuta”, Einaudi, Torino, 1979

Photo Christian Coigny

Annunci

Lascia sia il vento

Lascia sia il vento a completar le parole
che la tua voce non sa articolare.
Non ci occorrono più le parole.
Siamo entrambi il medesimo silenzio.
Come due specchi, svuotati d’ ogni immagine,
che l’uno all’altro rendono
un semplice raggio. E ci basta

Photo Henk Jonker

Come ti si dovrebbe baciare

Quando ti bacio

non è solo la tua bocca
non è solo il tuo ombelico
non è solo il tuo grembo

che bacio

Io bacio anche le tue domande
e i tuoi desideri
bacio il tuo riflettere

i tuoi dubbi

e il tuo coraggio
il tuo amore per me
e la tua libertà da me

il tuo piede
che è giunto qui
e che di nuovo se ne va

io bacio te
cosí come sei
e come sarai

domani e oltre
e quando il mio tempo sarà trascorso

Photo Mario De Biasi

Non so se sei vivo

Non so se sei vivo
o sei perduto per sempre,
se posso ancora cercarti nel mondo
o ti debbo piangere mestamente
come morto nei pensieri della sera.

Ti ho dato tutto: la quotidiana preghiera
e l’illanguidente febbre dell’insonnia,

lo stormo bianco dei miei versi
e l’azzurro incendio degli occhi.

Nessuno mi è stato più intimo di te,
nessuno mi ha reso più triste,
nemmeno chi mi ha tradita fino al tormento,
nemmeno chi mi ha lusingata e poi dimenticata.

Photo Ferdinando Scianna